FILTRI RICERCA

Gestione magazzino: come occuparsi delle scorte con il giusto software

Un software di gestione magazzino o WMS (warehouse management system) è un’applicazione software logistica che aiuta un’azienda a gestire articoli e/o scorte, e le relative operazioni di carico/scarico.

05/10/2021

In commercio esistono numerose soluzioni per automatizzare un magazzino: dai pacchetti sviluppati ad hoc ai moduli dedicati dei grandi ERP, fino agli open source. Per avere un magazzino efficiente, è bene scegliere il gestionale giusto.

 

Infatti, il programma di gestione magazzino consente di avere un quadro sempre aggiornato sugli stock di merce disponibili,  sulla loro posizione nel deposito e sulla stima dell’esaurimento scorte, riuscendo a pianificare in automatico i riordini.

 

Le funzionalità di un software di gestione magazzino riguardano anche la gestione degli articoli per singoli, dei codici a barre, della preparazione degli ordini e delle spedizioni. In pratica, è una componente indispensabile.

 

Inoltre, al di là delle operazioni di prelievo, o ’picking’, e deposito – tipiche della logistica interna – il software gestione magazzino può anche integrare funzionalità per la gestione della logistica esterna, che controlla la distribuzione degli articoli lungo la supply chain, per operazioni come il tracciamento dei lotti di merce in fase di trasporto sul territorio, o la gestione di molteplici magazzini distribuiti a livello geografico.

 

 

Software elementari

 

I software per il magazzino hanno molteplici funzionalità. Lo spettro di funzionalità, così come anche il livello di flessibilità del programma software magazzino, consente di classificare i software di gestione magazzino in differenti categorie.

 

Esistono, ad esempio, pacchetti software di magazzino elementari, caratterizzati da una copertura funzionale nettamente limitata e circoscrivibile alle funzioni di inventario e stoccaggio, gestione contabilità e amministrazione.

 

Questi software si adattano in particolare a organizzazioni di piccole dimensioni, che in genere coprono le altre funzionalità utilizzando pacchetti software separati, come ad esempio quelli di produttività per l’ufficio, che comprendono software di gestione di fogli elettronici.

 

 

Software personalizzati

 

Il software gestione magazzino a volte può non bastare. Quando le esigenze aziendali sono molto specifiche, è necessario sviluppare ad hoc il programma gestionale, e avere un software di gestione progettato internamente oppure realizzato da terze parti.

 

I software custom si distinguono per la marcata personalizzazione delle funzionalità, che mostrano buona integrazione tra loro. Tuttavia, quando il software diviene obsoleto, si corre il rischio di non poterlo aggiornare.

 

Esistono, però, anche programmi in cui viene sviluppata una notevole specializzazione funzionale, necessaria per supportare requisiti, normative e processi che sono tipici di determinati settori merceologici e industriali. In questi casi il software per gestione magazzino è fondamentale.

 

Gli ERP

 

Quando si parla di ERP (enterprise resource planning) si fa riferimento a un software gestionale costituito da una suite integrata di programmi di business.

 

Diversamente dai gestionali più tradizionali, organizzati per funzioni, gli strumenti ERP operano per processo, o meglio condividono processi e modelli dati comuni, coprendo aree operative che possono spaziare dall’ambito finance, alle risorse umane (HR), alla produzione, alla distribuzione, ai servizi, alla logistica lungo la supply chain. 

 

In particolare, relativamente ai software gestionali magazzino, l’ERP automatizza e connette le funzionalità di business amministrative e quelle operative, con diversi livelli d’integrazione.

 

In pratica con gli ERP si fondono i vantaggi di un software gestionale completo, con l’agilità e la flessibilità di business derivante dal fatto di estendere il software oltre le funzioni amministrative, e di integrarlo con le aree operative, come la gestione degli ordini, la produzione, la logistica e la supply chain, in modo da ottimizzare l’efficienza operativa.

 

In commercio, dunque, è possibile reperire un gran quantità di software gestionali, tutti molto performanti. Ovviamente, una piccola catena logistica non avrà bisogno di un ERP complesso, ma basterà un gestionale di base.

 

L’importante è scegliere il software gestione magazzino giusto per la propria impresa, ottimizzando la logistica ed evitando così sprechi e inefficienze.

 

Soprattutto, considerando che i sistema WMS sono il perno centrale attorno a cui ruota la gestione dei processi logistici.

 

Un magazzino smart con Sotckmatic

 

Logcenter, che ha trent’anni di esperienza nella logistica integrata, è un’azienda che riesce a percepire le novità del settore, per fornire ai suoi clienti il supporto adeguato.

 

In questo contesto, infatti, Logcenter propone una soluzione in grado di cambiare radicalmente l’approccio al magazzino: Stockmatic (LINK), il magazzino automatico dotato di WMS, che si collega direttamente al gestionale aziendale e permette di avere le indicazioni sulla giacenza reale in magazzino, di controllare il flusso dei movimenti e dei depositi di materiali e della preparazione e spedizione verso il cliente.

 

Se hai bisogno di un partner esperto nella logistica integrata, in grado non solo di venderti un carrello elevatore, ma di garantirti una consulenza a 360 gradi sulla gestione del magazzino, Logcenter è a tua disposizione per aiutarti ad efficientare e ad ottimizzare la tua gestione del magazzino

 

Blog