Scarica la brochure

15-07-21

Aumento della produzione: come ovviare a tutti gli imprevisti

È paradossale, ma per unÂ’azienda anche lÂ’aumento imprevisto della produttività può rappresentare un problema.

Il Covid-19 ha rivoluzionato il mondo della logistica. La richiesta sempre crescente di prodotti disponibili nell’immediato ha scatenato spesso anche un po’ di allarmismo nelle aziende.

I magazzini hanno dovuto adeguarsi, attraversando settimane di intenso lavoro, per far fronte alle nuove esigenze del mercato. Va ribadito che il magazzino non è solo la zona di deposito, ma è la struttura dove viene gestito l’arrivo e la partenza della merce.

Dunque, è proprio la gestione del magazzino in primis ad essere al centro di un importante processo d’innovazione e svecchiamento, per migliorarne l’efficienza e aumentarne la rapidità. Il coordinamento di tutte le attività del magazzino è la chiave per ottimizzare i tempi e ridurre al minimo gli stessi rischi per gli operatori.

Ma quali sono le opzioni possibili per ottimizzare i rischi di un aumento inatteso della produttività?

Gli elementi tecnologici

Innanzitutto, l’utilizzo di nuovi strumenti tecnologici è la chiave del successo. Affidandosi a magazzini automatici, con software WSM, si è in grado di automatizzare molti processi di stoccaggio e rimessa, utilizzando la mano d’opera su altri lavori più impellenti.

In questo modo si riduce la manipolazione della merce, la possibilità di errori e i costi di stoccaggio. Anche la gestione degli ordini ai fornitori può essere automatizzata con un buon sistema informativo che permetta di risparmiare tempo e di ottenere tariffe migliori.

Soprattutto la fase di picking e stock, il programma che può gestire le attività di ubicazione e di prelievo, è stata rivoluzionata per far fronte alla maggiore richiesta: il software indirizza l’attività di picking verso due modalità e si può scegliere quella che, secondo determinati parametri, avvantaggia maggiormente l’intera operazione:

1. man to goods, dove il software indirizza gli addetti al prelievo di tutti i prodotti destinati allo stesso cliente, eventualmente suddividendo le liste di prelievo, per ridurre al minimo le distanze di viaggio per gli operatori;

2. goods to man, dove il software dispone prelievi massivi di grande quantità di merce da disporre in una zona di ammasso e guidando la successiva ventilazione dei pezzi sui contenitori dei vari clienti che hanno ordinato.

 

L’attività di picking può anche essere integrata ulteriormente con dispositivi robotici, gestiti anch’essi dal software di magazzino.

In pratica, la merce può essere organizzata in base a:

- il cliente;

- il prodotto;

- il giorno e l’orario di consegna;

Analizzare l’efficienza del parco macchine

I carrelli elevatori e altri mezzi di movimentazione hanno un impatto importantissimo sull’organizzazione dei processi all’interno del magazzino. Per questo motivo meritano un’analisi specifica da articolare attorno a due fattori:

- Registro delle prestazioni attuali di tutti i mezzi utilizzati

- Misurazione del suo impatto sui flussi di materiali: quando il livello di attività aumenta, arriva un momento in cui la movimentazione interna inevitabilmente produrrà qualche inefficienza.

Grazie a queste informazioni è possibile decidere quale processo è bene automatizzare. Per esempio, è possibile aumentare la produttività di un centro, limitando le inefficienze legate al traffico. Quando il traffico rischia di saturare il magazzino e creare colli di bottiglia, è auspicabile avviare un progetto di automatizzazione.

Quando l’aumento inaspettato della produzione crea disagi in magazzino, sia per mancanza di spazio, sia per l’improvviso utilizzo eccessivo dei carrelli elevatori, che poi si gustano, il noleggio è l’unica soluzione da scegliere.

Inoltre, non è detto che sia proprio un carrello elevatore a rallentare la tua produzione o a creare disagi per l’aumento della produzione. Le cause possono essere molteplici: dallo spazio ridotto, alla scarsa automazione. A un carrello guasto, a un software inefficiente.

Cosa fare per ovviare a tutta queste serie di possibili problemi?

Scegliere un unico fornitore che comprenda le tue richieste e sappia interpretarle al meglio per evitarti ulteriori disagi.

Logcenter: all’avanguardia nella logistica integrata

Da oltre 25 anni Logcenter si occupa di fornire alle imprese delle soluzioni per la logistica integrata.

Logcenter ha progettato il Sistema LMS® (Logistic Management System), un sistema che permette alle aziende di ottimizzare al meglio il proprio reparto logistico attraverso:

1. La possibilità di acquistare o noleggiare qualsiasi prodotto di logistica;

2. Un servizio di manutenzione fino a 16 mesi;

3. Un sistema di assistenza immediata 24/7;

4. La fornitura di un “carrello di cortesia” in caso di guasti imprevisti;

Grazie al Service di Logcenter, al servizio noleggio e alla manutenzione, nonché alla vasta gamma di prodotti utili per ovviare a ogni problematica, la vita di un magazzino non è mai stata così facile, nemmeno con le attuali pressioni del mercato.

 

Richiedi ora maggiori informazioni, clicca qui sotto.

Lavora
con noi