Scarica la brochure

05-09-22

Magazzino dinamico: quando conviene?


Magazzino dinamico: quando conviene?

 

Per aumentare l’efficienza e la produttività del proprio magazzino, è fondamentale scegliere il metodo di stoccaggio più adatto.

 

Per prima cosa è importante prestare attenzione a come si muovono i prodotti, quali sono i quantitativi disponibili e come sarebbe meglio gestire l’inventario, perché da questo dipende poi l’organizzazione dell’intero magazzino.

 

Non avere una distribuzione delle merci ordinata e corretta - perché magari scarseggiano i piani di appoggio e lo spazio a disposizione è insufficiente- può generare confusione nelle spedizioni, perdite di materiale, un errato calcolo delle scorte e malcontenti nell’ambiente di lavoro.

 

Per ottimizzare il proprio magazzino bisogna allora distinguere innanzitutto tra due principali sistemi di stoccaggio, ovvero il magazzino statico e il magazzino dinamico.

Ciascuna delle due soluzioni offre dei pro e dei contro, per questo bisogna valutare attentamente quale è la migliore in base alle proprie necessità.

 

 

 

Quando scegliere un sistema di archiviazione dinamico?

 

Se la tua azienda spedisce merci regolarmente, dovrai avere un sistema di stoccaggio tale da favorire l’accesso ai prodotti che si vendono di più ed agevolare così la fase di picking.

 

Il magazzino dinamico rappresenta una soluzione di archiviazione versatile e flessibile, che si adatta velocemente nel tempo.

 

È da preferirsi in quelle attività dove i lavoratori prelevano gli articoli e li preparano per la spedizione.

 

Non è adatta, invece, per lo stoccaggio a lungo termine.

 

Questo sistema di storage non assegna una collocazione fissa alle merci, ma il prodotto viene posizionato in qualsiasi area disponibile o in base alla sua domanda. Non ci sono, quindi, dei posti preassegnati e permanenti.

 

In un magazzino dinamico uno stesso spazio di archiviazione può essere modificato agevolmente di settimana in settimana e le aree di stoccaggio vengono facilmente riorganizzate in base alle necessità.

 

Ad esempio, i prodotti che vanno molto in un particolare periodo stagionale possono venir posizionati vicino all’area di imballaggio, per poi venir spostati qualche settimana dopo, quando la richiesta è diminuita.

 

I vantaggi di scegliere un magazzino dinamico

 

Abbiamo visto che la flessibilità di uno stoccaggio dinamico aiuta ad ottimizzare gli spazi nel magazzino e ad aumentare l’efficienza del picking.

Si tratta, perciò, di una soluzione ottimale per le aziende che devono gestire a magazzino diverse scorte in rapido movimento.

 

Se la tua impresa ha un continuo via vai di ordini in entrata e in uscita, lo stoccaggio dinamico è talmente flessibile da permetterti di modificare le aree di deposito a seconda delle richieste del momento.

Un esempio di necessità “dinamica” si può avere durante le festività, il black Friday o in tutte le altre situazioni in cui si verificano picchi di domanda per un dato prodotto. In questi casi, avere la possibilità di posizionare gli articoli a grande richiesta sugli scaffali più bassi e in primo piano è un grosso vantaggio, perché ti aiuta a facilitare il prelievo e velocizzare le operazioni.

Ad esempio, se un prodotto ha un grande turn over ha senso collocarlo vicino all’area di imballaggio, per ridurre le tempistiche necessarie al suo recupero tra gli scaffali.

Inoltre se ci sono delle aree vuote tra le scaffalature, un sistema di stoccaggio dinamico ti permette di riempirle con qualsiasi prodotto, ottimizzando così gli spazi a disposizione.

 

 

Quando non conviene scegliere un magazzino dinamico?

Non tutti i magazzini possono trarre vantaggio da questo sistema: se l’obiettivo è conservare dei prodotti che si muovono lentamente, adottare questo metodo di archiviazione fluido non sarà molto vantaggioso.

 

Anche perché uno spostamento continuo delle merci richiede un lavoro di gestione extra ed una formazione dei dipendenti, che devono essere addestrati a scegliere i prodotti in base alle posizioni che cambiano.

 

Perciò, se non c’è una movimentazione costante dell’articolo all’interno del proprio magazzino non ha senso adottare questa modalità dinamica di stoccaggio.

 

 

Ti serve aiuto per ottimizzare l’organizzazione del tuo magazzino?

Un’ottimizzazione degli spazi del magazzino prevede l’implementazione delle risorse esistenti e l’introduzione di nuove misure, con l’obiettivo di raggiungere uno standard sempre più elevato.

Pertanto l’ottimizzazione non passa attraverso il solo cambio delle scaffalature o l’introduzione di un singolo carrello ma implica l’elaborazione di un intero sistema logistico ideato da un professionista del settore.

 

Il Sistema LMS® (Logistic Management System) è il sistema di logistica integrata ideato da Logcenter con l’obiettivo di offrirti delle soluzioni all’avanguardia che ti permetteranno di ottimizzare i processi a magazzino della tua azienda.

 

Grazie alla sua esperienza di trent’anni e al continuo aggiornamento, Logcenter è in grado di offrirti una consulenza specifica sulla gestione della logistica, per supportarti nel risolvere i problemi e soddisfare prontamente ogni tua necessità in maniera efficiente, rapida e controllata.

 

Logcenter ti offre la possibilità di:

 

- acquistare o noleggiare qualsiasi prodotto di logistica;

- usufruire di un servizio di manutenzione fino a 16 mesi;

- ricorrere a un sistema di assistenza immediata 24/7.

 

Richiedi una consulenza per ottimizzare al meglio gli spazi del tuo magazzino:

Lavora
con noi