Scarica la brochure
news

27-12-21

Come ottimizzare la Supply Chain: il tracciamento dei pallet

Massimizzare l’efficienza è la chiave per rendere l’azienda più performante. Quando si tratta di imprese logistiche, la chiave è ottimizzare la Supply Chain.


Per ottenere questo risultato è importante riuscire a tracciare ogni fase della catena di distribuzione, così da riuscire a raccogliere il maggior numero di dati e intervenire dove necessario con dei correttivi.
Tutto il sistema logistico, infatti, per aderire alle trasformazioni di mercato e alle esigenze dei consumatori, in ottica dell’industria 4.0, deve integrare tutti in sistemi della catena.
Tra le operazioni più importanti, in questo contesto, troviamo la movimentazione delle merci: in questa fase, implementare soluzioni di tracciamento efficaci in grado di monitorare sia i pallet, su cui sono sistemate le merci, sia i container con cui vengono movimentate, è una strategia vincente.
Rispetto a pochi anni fa, oggi tracciare pallet e container è sempre più semplice, grazie a soluzioni tecnologiche in grado di raccogliere un notevole numero di dati.
In questo modo, è possibile monitorare ogni spostamento e ricevere delle informazioni facilmente analizzabili e utilizzabili anche in futuro.
Affidati alle nuove tecnologie
Tra le tante tecnologie sviluppate negli ultimi anni, quella più utilizzata per implementare la raccolta dati ed il monitoraggio dei carichi in viaggio su pallet o containerizzati è la cosiddetta “track and trace”.
Grazie a questa soluzione vengono integrati nel pallet dei sensori in grado di raccogliere dati relativi a posizione, condizioni dei pallet durante le fasi di spostamento, condizioni di qualità del prodotto (prima tra tutte la temperatura).
Raccogliere questo tipo di dati non è importante solo per ottimizzare la Supply Chain ma anche per monitorare merci delicate, come prodotti deperibili o termosensibili.
Lo stesso tipo di informazioni può essere ricavato dai container, attuando così un sistema di controllo doppio utile a certificare la qualità dei dati raccolti.
Come si evince, la tecnologia non è solo un valido un alleato che permette di ridurre al minimo il rischio di errore, di tutelare le merci e di contribuire a rendere più efficiente la Supply Chain ma contribuisce anche a massimizzare i profitti e ridurre i costi.

La logistica integrata
Tutto ciò è possibile grazie all’integrazione di tutti i sistemi logistici. Infatti, fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile poter utilizzare una tecnologia che unificasse e ottimizzare i processi nel loro complesso.
Oggi invece, grazie alla logistica integrata, è possibile sfruttare appieno le nuove tecnologie per implementare la produzione e il business dell’impresa.
La logistica integrata, infatti, da un lato prevede la corretta gestione dei magazzini, dei trasporti e dei materiali; dall’altro integra diverse funzioni del processo aziendale.

Il sistema è in grado di raccordare e ottimizzare diversi settori aziendali, grazie ad alcuni compiti fondamentali:
funzione di produzione, attraverso la pianificazione della produzione, l’ottimizzazione dei flussi di approvvigionamento materiali, l’organizzazione delle aree di stoccaggio e la movimentazione dei materiali;
funzione approvvigionamento, con selezione e controllo dei fornitori e pianificazione degli acquisti;
funzione marketing, tramite la definizione corretta dei servizi, la progettazione packaging e la progettazione campagne marketing.

Dunque, in primis, la logistica integrata opera nell’ottica di miglioramento dei flussi produttivi di un’azienda, aumentando l’efficienza e riducendo i costi.

Inoltre, con il coinvolgimento di fornitori e clienti, la logistica integrata consente di creare dei processi unici e univoci per gestire le lavorazioni industriali.

Per questo, nell’ottica dell’ottimizzazione, la logistica integrata è in grado di studiare i dati e di sapere esattamente la posizione esatta di tutte le scorte, non solo in magazzino, ma anche in movimentazione su pallet e container.

Tutto ciò grazie all'identificazione in tempo reale del livello di scorte, dei materiali e di ogni oggetto in giacenza.

Ovviamente, per essere perfettamente operativa, la logistica integrata necessita sia di software all’avanguardia, sia di macchinari operativi di ultima generazione, come carrelli elevatori e magazzini automatici: si tratta di un sistema, per tanto, deve essere integrato con gli strumenti necessari al suo perfetto funzionamento.
Per questo, nella costruzione di un sistema logistico efficiente è necessario avvalersi di professionisti del settore, in grado di valutare tutti i parametri, come Logcenter.

Logistic Management System: il sistema logistico integrato di cui hai bisogno

Logcenter, che da trent’anni si occupa di logistica integrata, è un’azienda pronta a offrire soluzioni all’avanguardia per l’ottimizzazione della tua impresa.

Logcenter ha progettato il Sistema LMS® (Logistic Management System), un sistema che permette alle aziende di ottimizzare al meglio il proprio reparto logistico attraverso:

La possibilità di acquistare o noleggiare qualsiasi prodotto di logistica;
Un servizio di manutenzione fino a 16 mesi;
Un sistema di assistenza immediata 24/7;
La fornitura di un “carrello di cortesia” in caso di guasti imprevisti;
Logcenter, infatti, non è solo un rivenditore di carrelli elevatori, ma un esperto di logistica integrata che può fornirti una consulenza specifica sulla gestione del magazzino, a 360°.

Se vuoi maggiori informazioni su come ottimizzare il tuo magazzino in ottica 4.0
allora clicca il banner

Lavora
con noi